Smaltimento toner esauriti

Toner esaurito? Ricorda di smaltirlo nel modo giusto!

Al giorno d’oggi è fondamentale essere informati sui temi ecologici in difesa dell’ambiente, soprattutto quando si parla di smaltimento e riciclo dei cosiddetti rifiuti speciali, pericolosi e non.

Purtroppo, molti ancora sottovalutano l’importanza del corretto smaltimento di tali materiali, provocando ingenti danni all’ambiente e incorrendo nel rischio di salate sanzioni.

Per capire quale sia il modo più corretto per smaltire i rifiuti tecnologici (RAEE) e i materiali provenienti dagli scarti delle macchine d’ufficio, ci si può basare sul Codice Europeo Rifiuti (CER) che, con i D. Lgs n. 152 del 2006, ha regolamentato gli aspetti relativi allo smaltimento dei toner, delle cartucce per stampanti laser e quelle a getto d’inchiostro.

Questi materiali rientrano nella categoria dei rifiuti speciali non pericolosi e per il loro smaltimento è necessario il trasporto presso appositi centri di raccolta, dove verranno trattati da operatori autorizzati. Proprio per questo è nato R’iToner, il nuovo Sistema Nazionale per la raccolta capillare dei toner, che si occupa in modo efficiente ed economico del ritiro dei RAEE presso rivenditori e utenti finali.

Questo sistema nasce dalla collaborazione tra il Consorzio ecoR’it e alcuni tra i più noti produttori di apparecchiature elettroniche dedicate alla stampa, come ad esempio Ricoh.

Le aziende, dunque, hanno l’obbligo di smaltire i rifiuti speciali e, inoltre, è necessario che siano in possesso del Formulario di Identificazione del Rifiuto, il documento che attesta l’avvenuto smaltimento, in caso contrario si troveranno a far fronte a pesanti sanzioni.

Quindi, se il toner della vostra multifunzione è esaurito ricordatevi di rispettare tutte le procedure previste in materia e di richiedercene uno nuovo compilando l’apposito form!

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.