Ecolibri da piantare The Book Tree

Per fare una albero… ci vuole un libro

Per ovviare almeno in minima parte al problema della deforestazione, la casa editrice argentina Pequeno Editor ha pensato di realizzare ecolibri che, una volta letti, è possibile piantare per ottenere degli alberi grazie ai semi impastati nella cellulosa.

Il progetto, nato con l’obiettivo di sensibilizzare i più piccoli sul tema della sostenibilità ambientale, prende il nome di “The Book Tree” e ha coinvolto numerose librerie di Buenos Aires dove è stato collocato un contenitore di vetro colmo di terra, sassi e una piantina a dimostrazione di come i libri possano tornare a diventare piante. La carta con cui sono realizzati gli ecolibri è priva di acidi e in essa sono contenuti semi di Jacaranda, un tipico albero Sudamericano e degli Stati Uniti Centrali; l’inchiostro, naturalmente, è biodegradabile al 100%.

Autori del libro sono Anne Decis e Gusti Limpi il cui racconto, “Mi papà estuvo en la selva”, ha come protagonisti la foresta equatoriale, la biodiversità e il rispetto tra le differenti culture.

Ogni anno, in Argentina, vengono pubblicati più di 1500 libri, stampate circa 6 milioni di copie al mese e più di 45.000 pagine all’anno con una conseguente diminuzione di ettari ed ettari di foresta. Quindi, quale modo migliore per restituire gli alberi alla natura se non ripiantando libri?

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.