Svezia elettricità dalle onde del mare

In Svezia l’elettricità viene dal mare

Manca davvero poco alla messa in funzione del primo impianto capace di produrre energia pulita sfruttando il moto ondoso del mare. Il sistema, ideato dalla società svedese Seabased AB, segna un enorme passo avanti nel campo delle energie rinnovabili.

Sotenäs Wave Energy, infatti, è il primo sistema al mondo in grado di generare elettricità sfruttando la differenza di energia potenziale gravitazionale tra capo e cresta. In poche parole: l’energia prodotta dalle onde del mare sarà trasformata in elettricità e distribuita su tutto il territorio nazionale attraverso un cavo lungo circa 10 Km che collega l’impianto sottomarino alla rete elettrica.

Il progetto si inserisce in un quadro più ampio e complesso che, nel giro di pochi anni, porterà la Svezia a diventare la prima nazione fossil fuel free grazie all’esclusivo impiego di energie rinnovabili.

Il primo passo verso un futuro totalmente green è segnato proprio dal Sotenäs Wave Energy, un impianto sottomarino del peso complessivo di 120 tonnellate, che si avvale di un convertitore di energia del tipo Point Absorber, in grado di attivarsi grazie al moto ondoso.

Oltre che rappresentare un enorme passo avanti nel capo delle energie rinnovabili, il progetto svedese contribuirà alla creazione di ben 20.000 nuovi posti di lavoro entro il 2030. Se la Svezia è prossima a un’autentica rivoluzione, in Italia le cose non sembrano andare tanto diversamente. Pochi mesi fa, l’ENEA ha presentato un progetto simile, ma low cost, che permetterebbe di sfruttare le onde dei nostri mari per produrre energia elettrica. Un enorme passo avanti che porterebbe l’Italia al livello di Paesi come la Svezia, da anni impegnati a trovare soluzioni alternative allo sfruttamento di risorse non rinnovabili come il petrolio.

Photo credits: pennenergy.com

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.