Expo 2015 e bike sharing elettrico: Milano è una città sempre più ecologica

L’azienda trasporti milanesi, oltre ad aver attivato progetti come “GuidaMI”, il biglietto via Sms per risparmiare carta e l’implementazione del bike sharing, introdurrà, a breve, le biciclette elettriche. Atm e la città di Milano stanno infatti compiendo numerosi passi avanti in materia di sostenibilità ambientale.

In occasione di Expo 2015, Atm ha deciso di potenziare il servizio di bike sharing introducendo 1000 nuovissime biciclette elettriche a pedalata assistita. L’operazione è stata interamente finanziata dal Ministero dell’Ambiente che, grazie a un investimento di 4 milioni di euro, aiuterà Milano, durante i sei mesi dell’ Expo, a diventare la patria internazionale della sostenibilità e dell’ecologia. Grazie al sostegno del governo, sarà inoltre possibile aumentare il numero delle stazioni di noleggio che da 260 passeranno a 330 nel corso delle prossime settimane.

L’introduzione delle nuove biciclette elettriche non andrà a modificare il sistema di prenotazione già in vigore, poiché le colonnine non subiranno variazioni strutturali ma permetteranno di scegliere due opzioni: quella normale e quella a pedalata assistita.

Sul fronte dei costi, invece, ci saranno delle differenze: per le bici ordinarie resta invariata la gratuità dei primi 30 minuti di utilizzo, mentre, le bici elettriche costeranno 25 Cent per mezz’ora, 75 Cent per 1 ora ed 1,75 € per 1 ora e mezza; oltre le due ore di utilizzo si pagherà 4€ all’ora. Le colonnine saranno attive 24h su 24 e dunque sarà possibile prelevare la bici a qualsiasi ora del giorno.

Il servizio bike sharing di Milano, il “BikeMi”, è nato nel 2008 e conta 30.000 utenti attivi ogni anno. Il 2015 sta già ottenendo risultati strabilianti rispetto agli anni passati con un +40% rispetto allo stesso periodo del 2014. I numeri del servizio bike sharing di Milano saranno sicuramente destinati a crescere nei prossimi mesi grazie ai milioni di turisti che raggiungeranno Milano in occasione dei 180 giorni di Expo e che, in questo modo, potranno godere di un servizio innovativo per vivere la città in modo ancora più smart.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.