Polistirolo per le batterie al litio

Batterie ricaricabili? Sì, ma solo con il polistirolo

Finalmente, dall’America, giungono ottime notizie per quanto riguarda il riciclo del polistirolo. Chiamato anche polistirene, il polistirolo è un polimero dello stirene, un idrocarburo altamente tossico che impiega centinaia di anni a decomporsi.

Largamente utilizzato in ogni parte del mondo, il polistirolo è ampiamente diffuso negli Stati Uniti dove di recedente è stato scoperto un modo per reimpiegarlo trasformandolo in una risorsa.

Un gruppo di ricercatori della Purdue Univesity ha infatti trovato un modo per riciclare le cosiddette chips di polistirolo impiegate per l’imballaggio degli oggetti fragili e non solo.

Secondo lo studio portato avanti da due ingegneri chimici, le piccole “patatine” inquinanti possono essere trasformate in micro-fogli e nanoparticelle di carbonio utili ad alimentare le batterie al litio. La maggior parte di queste ultime impiega anodi di grafite che potrebbero essere sostituiti proprio dal nuovo materiale ricavato dal polistirolo.

I ricercatori assicurano inoltre che le nanoparticelle di carbonio hanno una capacità di archiviazione elettrica superiore rispetto agli alla grafite, con conseguenti vantaggi per gli utilizzatori di dispositivi alimentati con batterie al litio ricaricabili.

Insomma, tanti gli aspetti postivi derivanti dalla rivoluzionaria scoperta, non da ultimo una consistente riduzione dei costi di trasporto del polistirolo per cui ogni anno si spendono ingenti somme di denaro. Si tratta infatti di un materiale leggero ma estremamente ingombrante che per essere trasportato nei centri di discarica, richiede l’utilizzo di mezzi appositi. Ma quando i micro-fogli di carbonio saranno lanciati sul mercato? Probabilmente bisognerà aspettare un paio d’anni.

Nell’attesa, vi ricordiamo che attualmente per le batterie al litio è necessario seguire un’attenta procedura di smaltimento onde evitare ingenti danni all’ambiente e il rischio di salate sanzioni.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.