Riciclo creativo 1000 porte riciclate a Seuol

1000 porte riciclate per rivoluzionare il paesaggio urbano

Grazie al progetto “1000 Doors”, nato nel 2009, l’architetto sudcoreano Choi Jeong-Hwa è riuscito a reinventare, in maniera estremamente creativa, la facciata di un palazzo a Seoul avvalendosi di ben 1000 porte riciclate.

In origine la realizzazione prevedeva l’utilizzo delle porte per nascondere ai passanti i lavori di ristrutturazione dell’edificio, ma successivamente si è trasformata in una vera e propria opera d’arte contemporanea.

Le 1000 porte riciclate hanno forma e colori diversi e sono state scelte dal designer per dimostrare che oggetti d’utilizzo quotidiano, se inseriti in un contesto diverso, possono rivoluzionare radicalmente il paesaggio urbano.

L’edificio, alto dieci piani e rivestito da 1000 porte colorate, somiglia a un enorme mosaico che in lontananza dà vita a un divertente effetto pixelato. Una forma d’arte che si avvale del riciclo creativo, sempre più diffuso e utilizzato dai designer di tutto il mondo che desiderano dare nuova vita agli oggetti di scarto.

Per il suo progetto, l’artista Choi Joeng-Hwa ha raccolto il materiale di scarto trovato camminando per strade e cantieri, riciclando i rifiuti d’uso comune, come cavi, fili, vetri e carrelli. Il suo obiettivo? Dimostrare a tutti che per ammirare un’opera d’arte non è necessario recarsi al museo. Tutti i suoi progetti hanno in comune questo aspetto eco-friendly molto importante sia per l’ambiente che per il nostro futuro.

Credit Photo: Choi Jeong-Hwa

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.